ita-IT

In primo piano

16/03/2020
Rischio Paese e Studi economici

Tutte le news

25/02/2020

Forte dei successi strategici, Coface lancia Build to Lead, il nuovo piano strategico 2023

Build to Lead amplia e approfondisce la trasformazione culturale e di business di Coface iniziata con il piano strategico Fit to Win.

Leggi tutto
04/02/2020
Rischio Paese e Studi economici

Rischio politico e ambientale: le principali incognite con cui si misureranno le imprese nel 2020

Coface pubblica l’edizione 2020 della sua Guida Rischio Paese e Settoriale. Julien Marcilly, capo economista, presenta oggi le sue analisi sulle principali incognite per l’economia mondiale nel 2020, in occasione della Conferenza Rischio Paese di Coface che si tiene a Parigi.

Leggi tutto
04/02/2020
Rischio Paese e Studi economici

Mappa del Rischio Paese

162 Paesi sotto la lente d'ingrandimento

Leggi tutto
04/02/2020
Rischio Paese e Studi economici

Valutazione del rischio settoriale - 4° Trimestre 2019

13 Settori principali valutati su scala mondiale

Leggi tutto
28/01/2020
Rischio Paese e Studi economici

Studio 2019 sui pagamenti in Turchia: migliora la fotografia dei ritardi ma le imprese sono ancora caute sulle prospettive economiche

Il peggioramento della liquidità delle imprese turche ha subito un rallentamento, infatti sono sempre meno le imprese che risentono di problemi di pagamento nel Paese.

Leggi tutto
16/12/2019
Rischio Paese e Studi economici

Le insolvenze d’impresa in Francia sono meno numerose ma di maggiore dimensione

Nonostante il numero di imprese soggette a procedura di fallimento si sia ridotto da inizio anno, l’effetto finanziario e l’impatto sull’occupazione sono sempre maggiori.

Leggi tutto
11/12/2019
Rischio Paese e Studi economici

L'industria automobilistica mondiale e il rafforzamento delle normative: le prospettive si complicano

Ostacolata da regolamentazioni sempre più stringenti, in particolare per ragioni ambientali, l’industria automobilistica mondiale sta attraversando un periodo di recessione ed è costretta a reinventarsi.

Leggi tutto
29/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

Studio 2019 sui comportamenti di pagamento delle imprese in Germania: inversione di tendenza

L’85% delle imprese dichiara ritardi di pagamento nel 2019, in aumento del 7% rispetto al 2017.

Leggi tutto
28/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

Agroalimentare: in un’economia mondiale segnata dalle tensioni protezioniste cosa riserva il futuro?

Al centro delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, il settore agroalimentare mondiale risente del forte impatto sul mercato delle materie prime, in particolare quello della soia. Coface ha condotto un’analisi dettagliata sulle tendenze future di questo mercato.

Leggi tutto
24/10/2019
Coface News

Coface in Italia “Miglior Compagnia nell’Assicurazione del Credito dell’anno” agli International Finance Insurance Award 2019

Coface in Italia si riconferma protagonista agli International Finance Insurance Award: il Gruppo è stato infatti insignito del premio come “Miglior Compagnia nell’Assicurazione del Credito per il 2019”.

Leggi tutto
22/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

Barometro Coface: rallentamento generale dell’economia mondiale malgrado l’azione delle banche centrali

Un’estate segnata dal moltiplicarsi di aree di incertezza politica nel mondo che colpisce il clima di fiducia delle imprese e lascia presagire un 2020 economicamente in calo.

Leggi tutto
21/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

Mappa del rischio paese

161 Paesi sotto la lente d'ingrandimento

Leggi tutto
21/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

Valutazione del Rischio Settoriale - 3° Trimestre 2019

13 Settori principali valutati su scala mondiale

Leggi tutto
09/10/2019
Rischio Paese e Studi economici

La strategia «Made in Russia», uno strumento di diversificazione dagli effetti ancora limitati

Di fronte alle fluttuazioni del prezzo degli idrocarburi e alle sanzioni economiche dei paesi occidentali, la Russia ha sviluppato una strategia che favorisce il «Made in Russia», ma con risultati ancora mitigati.

Leggi tutto
30/09/2019
Rischio Paese e Studi economici

Paesi Bassi: qual è il segreto del commercio olandese?

Aumento del protezionismo in Cina e negli Stati Uniti, Brexit, contrazione del commercio mondiale…l’economia olandese resta sorprendentemente dinamica, nonostante le nubi che si accumulano all’orizzonte.

Leggi tutto
16/09/2019
Rischio Paese e Studi economici

Insolvenze d’impresa nei paesi dell’Europa centrale e orientale

Malgrado un contesto economico mondiale sempre più difficile la situazione resta positiva.

Leggi tutto
07/08/2019
Rischio Paese e Studi economici

Paesi del Golfo: l’inasprimento delle condizioni di credito delle imprese favorisce lo sviluppo di altre fonti di finanziamento

Malgrado il miglioramento delle performance economiche dei paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG), le condizioni monetarie e finanziarie risultano più restrittive rispetto al 2015. L’accesso al finanziamento è una delle questioni chiave per le imprese, in particolare per le PMI. La crescita dei prestiti nella regione ha registrato una lieve ripresa ma rimane comunque inferiore alla media storica.

Leggi tutto
31/07/2019

Coface e Banco di Desio stipulano un accordo di collaborazione nell’assicurazione del credito, cauzioni e Servizi Informativi

Coface – uno dei leader mondiali nell’assicurazione del credito – e Banco di Desio hanno siglato oggi, a Milano, un nuovo, importante accordo di collaborazione.

Leggi tutto
17/07/2019
Rischio Paese e Studi economici

Studio 2019 sui pagamenti delle imprese in Asia: aumentano i ritardi di pagamento in un contesto di guerra commerciale

L’analisi 2019 di Coface sul comportamento di pagamento delle imprese in Asia ha preso in esame oltre 3.000 imprese di nove economie (Australia, Cina, Hong Kong, India, Giappone, Malesia, Singapore, Thailandia e Taiwan).

Leggi tutto
09/07/2019
Rischio Paese e Studi economici

Panorama Coface sui rischi politici: sale la temperatura sul continente africano

Numerosi conflitti, terrorismo, tensioni sociali e politiche che non mostrano alcun segnale di arresto nell’immediato futuro, continueranno a indebolire e destabilizzare l’Africa

Leggi tutto
Top