ita-IT
08/05/2019
Pubblicazioni economiche

La relazione di interesse tra Cina e Russia

La relazione di interesse tra Cina e Russia
Asia centrale: la relazione di interesse tra Cina e Russia è sostenibile?

L’Asia centrale è sia partner che passerella commerciale per Cina ed Europa, inoltre è posizionata tra due tratti della Via della Seta. La Cina è la più coinvolta nello sviluppo dei corridoi dell’Asia centrale. Tale sviluppo non è scontato vista la concorrenza delle altre rotte e della scarsa cooperazione a livello regionale. L’influenza russa rimane significativa grazie alle rimesse degli espatriati, alle basi militare e alla cultura, ma è soppiantata dalla Cina in termini economici.

 

L’Asia centrale è sia partner che passerella commerciale per Cina ed Europa

Gli scambi commerciali nei paesi della regione rappresentano una quota significativa del loro PIL: rispettivamente il 57% e il 42% per le principali economie del Kazakistan e dell'Uzbekistan, e fino all'85% e al 60% per i più piccoli Kirghizistan e Tagikistan. Le principali esportazioni sono idrocarburi, oro, argento, rame e altri minerali, acciaio, alluminio, cotone e cereali; acquistano beni strumentali, veicoli, prodotti petroliferi, acciaio, farmaci e polimeri.

I maggiori partner commerciali della Regione (grafico 1) sono la Zona Euro (con il 25% degli scambi commerciali della Regione), la Cina (21%) e la Russia (18%). Anche Turchia, Kazakistan, Corea del Sud e Stati Uniti si classificano tra i primi partner. Di conseguenza, si osserva, in ragione del loro isolamento geografico, un interesse dei paesi della Regione nella Via della Seta e nei suoi progetti. Ma anche i loro partner sono interessati, in particolare Europa e Cina. Per quest’ultimi, oltre al commercio con la regione, gli scambi bilaterali possono beneficiare dell'implementazione di nuovi progetti nell'ambito della Nuova Via della Seta (Belt and Road, o B&R).

L’Asia centrale è posizionata su due tratti della Via della Seta

L’iniziativa della Nuova Via della Seta, lanciata dal Presidente cinese Xi Jinping in Kazakistan nel 2013, ha l’obiettivo di promuovere l’evoluzione di una rete di collegamenti e cooperazione tra la Cina e l’Eurasia occidentale attraverso prestiti e investimenti diretti. Questo dovrebbe consentire la protezione delle forniture di energia e materie prime, nonché la crescita di nuove rotte, più veloci ed economiche per i principali flussi di esportazione e importazione. Contemporaneamente, dovrebbe anche promuovere lo sviluppo e la stabilità delle regioni coperte, contrastare l’emergenza del radicalismo islamico e la sua espansione nel territorio, e trovare soluzioni per l’eccesso di capacità dell’attività edilizia sul mercato domestico. La Cina è il più grande erogatore di finanziamenti, con la Banca Mondiale e le istituzioni finanziarie nei paesi partner che forniscono poche risorse in questo ambito. Possono essere utilizzati anche finanziamenti privati. A inizio 2019, l’iniziativa ha coinvolto 130 paesi che rappresentano il 41% del PIL mondiale e il 49% degli scambi commerciali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : La relazione di interesse tra Cina e Russia (689,59 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian