News & Pubblicazioni
30/05/2019
Pubblicazioni economiche

Insolvenze d'impresa in Francia

Insolvenze d'impresa in Francia

LE MICROIMPRESE TOCCANO IL FONDO

Nei primi quattro mesi dell’anno, le insolvenze d’impresa sono aumentate dello 0,8% in Francia. Dopo i primi due mesi di forte aumento, a causa soprattutto delle ripercussioni del movimento dei cosiddetti “gilet gialli”, sono diminuite a marzo e aprile.

Tuttavia, Coface prevede che il numero di insolvenze subirà un incremento dell’1,7% nel 2019, in un contesto di ripresa economica resiliente ma penalizzata, allo stesso tempo, da uno scenario internazionale meno favorevole (crescita meno dinamica dei principali partner, aumento del protezionismo), e da forti vincoli di offerta (tasso di utilizzo della capacità produttiva e difficoltà di assunzione ai massimi livelli dal 2007).

I principali settori colpiti, ad eccezione delle costruzioni e dell’industria agroalimentare, hanno continuato a registrare un peggioramento a inizio anno. Malgrado le misure governative che mirano ad accrescere il loro potere d’acquisto, i settori che dipendono dai consumi delle famiglie hanno registrato più insolvenze, al pari dei servizi alle persone, dell’auto e del commercio non specializzato. Non sorprende che le microimprese siano le prime a essere colpite dal rallentamento della crescita: l’incremento delle insolvenze è esclusivamente imputabile a quelle con meno di 250.000 euro di fatturato. Le previsioni di attività in calo nelle microimprese si riflettono nell’aumento delle richieste di credito e nel calo degli investimenti. Di conseguenza, il costo finanziario medio delle insolvenze ha una tendenza decrescente. l’Ile de France è stata particolarmente colpita a inizio anno, contribuendo ad un incremento delle insolvenze.

Inizio anno a due fasi

A fine aprile 2019, sono state registrate 53.000 insolvenze d’impresa in un anno. La tendenza all’aumento delle insolvenze, osservata già da maggio 2018, quando sono state registrate 52.063 insolvenze nei dodici mesi precedenti, è stata confermata a inizio 2019. Si osservano due periodi distinti a inizio anno. Da un alto, in un contesto economico stagnante, segnato dal persistente movimento dei gilet gialli, le insolvenze sono fortemente aumentate a gennaio (+9,3% rispetto a gennaio 2018) e, in misura inferiore, a febbraio (+1,4%). Al contrario, marzo a aprile sono stati migliori rispetto al 2018, con un calo del 4% circa, segno di resilienza dell’economia francese e della mobilitazione decrescente dei gilet gialli. Malgrado questo miglioramento, le insolvenze sono aumentate dello 0,8% rispetto allo stesso periodo l’anno scorso, confermando l’andamento del terzo e quarto trimestre 2018 (+3,1% per ciascun periodo), dopo otto trimestri consecutivi di calo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : Insolvenze d'impresa in Francia (908,31 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian