News & Pubblicazioni
16/06/2015
Pubblicazioni economiche

Turchia: sfide tra cambiamenti globali

Turchia: sfide tra cambiamenti globali

Dopo un decennio di riforme ben realizzate e tassi di crescita elevati, l’economia turca sembra mantenere con difficoltà la medesima performance di crescita. Quest’anno Coface prevede un tasso di crescita del 3,5% - solido, ma al di sotto di quello potenziale stimato al 5% e inferiore a quello dei paesi simili.

La ripresa dell’economia statunitense e la exit strategy della Federal Reserve hanno portato l’economia globale vero una nuova era. I paesi emergenti devono affrontare nuove sfide dovute a una minore disponibilità di liquidità e a una vulnerabilità di tipo strutturale. Nell’immediato futuro, l’elevata volatilità della lira turca, la ripresa anche con una crescita ancora instabile in Europa e i rischi geopolitici che gravano sui mercati di punta dell’export, sono considerate le principali sfide per l’economia turca.

Insieme alle elezioni generali nel giugno 2015, questi fattori stanno portando al rallentamento dei consumi delle famiglie e delle spese per investimenti.

I settori tessile e abbigliamento sono tra i più colpiti dall’evoluzione dell’economia globale. Anche le tensioni a livello regionale stano pesando sulle performance dell’export delle imprese del tessile e dell’abbigliamento. Coface ha aumentato la valutazione di rischio del settore tessile da medio a elevato, soprattutto a causa dell’impatto restrittivo del rafforzamento dell’euro sui ricavi delle esportazioni, dei crescenti costi di importazione e produzione, della ripresa fragile nel principale mercato europeo, delle perdite registrate in Ucraina e Russia e infine del peggioramento del comportamento di pagamento delle imprese. Al momento il settore dell’abbigliamento mantiene un livello di rischio medio, ma è monitorato attentamente.

Il settore farmaceutico resta solido, nonostante le pesanti regolamentazioni e i margini di profitto ridotti. Coface considera basso il livello di rischio di questo settore. Il settore beneficia di un più ampio accesso da parte dei cittadini turchi ai servizi di assistenza sanitaria, di un reddito pro capite più elevato e di una maggiore spesa pro capite per farmaci. Sebbene il sistema di prezzi di riferimento metta sotto pressione i prezzi, limitando così gli investimenti in nuove tecnologie, il settore ha ancora solide fondamenta per una performance finanziaria duratura. L’incasso dei pagamenti è regolare, dal momento che non si registrano ritardi nei pagamenti da parte dello Stato.

Pub1

Sommario

  • I consumi delle famiglie continuano ma per quanto tempo ancora?
  • Crollo degli investimenti privati
  • La sfida della diversificazione delle esportazioni
  • Settore tessile e abbigliamento
  • Settore farmaceutico
  • Valutazioni del rischio settoriale

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : Turchia: sfide tra cambiamenti globali (1,56 MB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian