News & Pubblicazioni
17/12/2013
Pubblicazioni economiche

Tessile - Riposizionamento in fascia alta e innovazione: chiave del successo?

Tessile - Riposizionamento in fascia alta e innovazione: chiave del successo?

Chiudiamo l’anno della nostra serie di pubblicazioni con il nostro terzo Panorama settoriale.

All’interno è presente il nostro consueto barometro, che valuta i rischi a cui sono esposte le imprese di quattordici settori industriali chiave in Asia emergente, Nord America e Europa Occidentale. Oltre a queste valutazioni, forniamo per ciascuna di queste grandi regioni una panoramica generale sull’evoluzione della distribuzione, dell’elettronica, dei metalli, dell’auto, della farmaceutica e dei servizi.

Quali sono gli sviluppi più significativi per l’ultimo trimestre 2013? In Nord America abbiamo riclassificato l’auto e la distribuzione, i cui rischi risultano moderato grazie ai consistenti consumi delle famiglie. In Asia emergente, i rischi connessi ai servizi sono anch’essi contenuti, con fatturato e redditività in forte crescita in questo settore. Per contro, manteniamo le nostre valutazioni su tutti i settori in Europa Occidentale, perché, sebbene il trend generale sia in corso di stabilizzazione, questa regione rimane in difficoltà e soggetta a grande incertezza.

È compreso anche un focus analitico sul tessile europeo. Questa industria tradizionale ha risentito molto presto della globalizzazione, e in particolare, dalla concorrenza dei paesi in via di sviluppo. Come ha reagito? Sviluppando una strategia efficace di innovazione (nel tessile tecnico) e approfittando della sua reputazione in termini di know-how e qualità. Una strategia che ha senza dubbio portato dei frutti, ma si può parlare di stabilizzazione sostenibile?
Quali sono le maggiori incognite nei prossimi anni? Quali sono i rischi che le imprese dovranno affrontare?

BAROMETRO SETTORIALE

In Nord America i consumi delle famiglie sostengono i settori della distribuzione e dell’auto, i cui i livelli di rischio sono in miglioramento. L’ Asia emergente, dove il settore dei servizi ha un profilo di rischio più basso, tiene il passo. La situazione di questi settori in Europa Occidentale, sebbene difficile, si sta stabilizzando.

RIPOSIZIONAMENTO IN FASCIA ALTA E INNOVAZIONE: CHIAVE DEL SUCCESSO DELL’INDUSTRIA TESSILE FRANCESE ED EUROPEA?

Nell’ambito della globalizzazione, l’industria tessile ha affrontato da subito cambiamenti strutturali di grande impatto: il processo di globalizzazione ha portato all’internazionalizzazione dei processi produttivi – molto avanzati in questo settore – e alla concorrenza dei Paesi in via di sviluppo, che ha colpito le imprese europee e francesi. Inoltre, le crisi successive hanno determinato una minore domanda di prodotti tessili. In risposta agli shock della domanda, le imprese del settore hanno rivisto la loro strategia di offerta per enfatizzare la capacità di differenziazione dei loro prodotti. L’innovazione era è stata il fulcro di questo nuovo orientamento come dimostravano gli investimenti nel tessile tecnico, che ha aperto nuovi mercati e dato una scossa all’immagine tradizionale dell’industria. L’industria tessile cresce molto sia in termini di volumi che di occupazione indirizzandosi decisamente al segmento high-tech e diventando il principale fornitore per le industrie medica e automobilistica.

Scarica questa pubblicazione : Tessile - Riposizionamento in fascia alta e innovazione: chiave del su... (885,58 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian