News & Pubblicazioni
27/07/2015
Pubblicazioni economiche

Settore auto in Europa centrale e orientale

Settore auto in Europa centrale e orientale

Il settore auto riveste un ruolo importante nell’attività economica dei paesi dell’Europa centrale. Grazie ai bassi costi del lavoro, al buon livello di formazione delle risorse umane, alla vicinanza ai mercati dell’Europa occidentale, agli incentivi fiscali e alla stabilizzazione del sistema giuridico, i paesi dell’Europa centrale e orientale sono diventati per i produttori di auto a livello globale destinazioni allettanti per gli investimenti.

Il settore auto contribuisce alla crescita dell’economia di questi paesi e rappresenta una quota consistente nell’economia della regione. Fornisce 850.000 posti di lavoro, una quota pari al 2,5% dell’occupazione totale. Questo Panorama si concentra sui produttori di auto nei paesi dell’Europa centrale e orientale in cui vengono prodotti ingenti volumi di auto: Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia e Slovenia. In totale, in questi paesi, si contano 33 imprese automobilistiche, produttori di motori, auto, veicoli commerciali e autobus. La regione è stata capace di attrarre investimenti diretti esteri grazie non solo a costi allettanti di manodopera e alla prossimità geografia all’Europa occidentale, ma anche al buon livello di formazione delle sue risorse umane e a un contesto imprenditoriale in miglioramento, più favorevole per gli investitori. Nonostante questi flussi ingenti di investimenti diretti esteri, soltanto due dei paesi dell’Europa centrale e orientale figura nella classifica dei venti più grandi produttori di auto a livello mondiale. Se l’anno scorso la produzione totale di auto dei sei paesi presi in considerazione dall’analisi fosse stata sommata (Repubblica ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia e Slovenia), avrebbe eguagliato l’ammontare prodotto in India – il sesto più grande produttore di auto.

Nonostante il peggioramento economico registrato in numerose economie emergenti, nella regione il settore auto ha generato una crescita delle vendite abbastanza dinamica. Ciò rispecchia il miglioramento delle prospettive del principale mercato estero del settore, la zona euro, dove viene spedita una quota significativa della produzione di auto della regione. Dal 1990, la regione ha beneficiato di investimenti diretti esteri per le imprese domestiche di auto. Alcune di esse sono diventate per i marchi esteri luoghi di manifattura e assemblaggio. I due marchi locali, Czech Skoda e Romanian Dacia, hanno saputo resistere nel mercato competitivo globale.

Sebbene l’aumento dei volumi nelle vendite nella produzione di auto siano confermati da dati concreti, il settore automobilistico non è privo di rischi. Molte economie dell’Europa centrale e orientale dipendono dal commercio estero. Questa forte dipendenza dalle esportazioni è positiva in un periodo di boom della domanda ma può diventare negativa quando i mercati si deteriorano. Sebbene la ripresa dei consumi privati nelle economie della regione fa sì che questa dipendenza dai mercati esteri sia un pericolo in meno, rimane però un fattore cruciale se si considera che la parte più importante della produzione di auto della regione viene esportata. Malgrado le prospettive economiche in miglioramento, i consumatori continuano a essere cauti nelle loro decisioni di acquisto e le aspettative verso i grandi sconti rappresentano un importante criterio nel loro processo di selezione del brand. Allo stesso tempo, l’aumento nelle immatricolazioni di auto non è solo il risultato dell’aumento della domanda di veicoli ma è dovuto anche alle auto-immatricolazioni da parte dei produttori di auto e i loro rivenditori. A fronte degli ultimi sviluppi e delle prospettive del mercato domestico in miglioramento, il settore auto della regione dipende ancora dalla domanda estera?

miniature-panorama (3)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : Settore auto in Europa centrale e orientale (2,12 MB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian