News & Pubblicazioni
01/06/2017
Pubblicazioni economiche

Russia: dalla recessione alla ripresa, ma in quale misura e a quale ritmo?

Russia: dalla recessione alla ripresa, ma in quale misura e a quale ritmo?

Tra il 1999 e il 2008, il PIL della Russia è migliorato in media del 7% circa all’anno. Nel 2009, il crollo dei prezzi del petrolio ha trascinato il paese in una forte recessione (-7,8%); in seguito, l’effetto di fattori che hanno sostenuto la crescita è cessato. Il nuovo crollo dei prezzi del petrolio nel 2010, insieme al contesto internazionale sfavorevole (calo della domanda in Europa, sanzioni…) hanno provocato una contrazione dell’attività nei due anni successivi (-2,8% nel 2015 e -0,2% nel 2016). Tra il 2009 e il 2016, il tasso di crescita annuale medio era prossimo allo zero, le previsioni di crescita per il 2017, nuovamente positive, rimangono molto deboli (1% secondo le previsioni Coface).

Nel piano di medio termine, le autorità russe mirano a raggiungere un tasso di crescita annuale minimo del 5%. La necessità di cambiamento del modello di crescita, dettato dall’evoluzione del contesto internazionale (livello stabile meno elevato dei prezzi del petrolio) sembra quindi ben chiara da parte delle autorità del paese.

Sembra urgente quindi per la Russia ritrovare un ritmo di sviluppo dell’attività sufficiente a contenere il deterioramento del livello di vita della popolazione: la quota che vive al di sotto della soglia di povertà infatti, ha superato il 13% nel 2015, contro meno dell’11% nel 2012. Tuttavia, la situazione politica, sia nazionale che internazionale e le restrizioni, sia strutturali che congiunturali, sono poco propizie ai cambiamenti e le condizioni per una ripresa dell’attività sembrano lontane: sebbene si preveda un aumento della crescita, quest’ultima dovrebbe difficilmente oltrepassare l’1,5%, soprattutto in mancanza della rimozione delle sanzioni e di misure atte a migliorare il governo. L’attività dovrebbe essere più dinamica in alcuni settori, come l’agroalimentare o la chimica. L’aumento delle vendite di auto osservato a inizio 2017, rivela una tendenza più positiva per questo settore nel 2017.

  • FOCUS-RUSSIA-GB-290517-1
    Finché le prospettive sono poco favorevoli nel settore petrolifero, la diversificazione dell’economia russa si scontra con vincoli strutturali importanti
  • La Russia deve trovare i mezzi per migliorare la propria competitività
Scarica questa pubblicazione : Russia: dalla recessione alla ripresa, ma in quale misura e a quale ri... (488,64 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian