News & Pubblicazioni
17/04/2015
Pubblicazioni economiche

Panorama rischio settoriale nel mondo

Panorama rischio settoriale nel mondo

La revisione delle valutazioni del rischio settoriale di Coface rispecchia quella dell’economia mondiale dalla fine del 2014, segnata dall’aumento del dollaro rispetto alle altre valute, dal forte calo dei prezzi del petrolio e dalla ripresa graduale della zona euro. Queste tendenze hanno causato ripercussioni sulla maggior parte dei settori che analizziamo. Così, sebbene l’economia americana rimanga solida, rivediamo la valutazione del rischio settoriale del settore energetico del Nord America a medio, in ragione delle performance deboli registrate dalle imprese legate alle risorse petrolifere non convenzionali. Al contrario, miglioriamo la valutazione della chimica europea che beneficia della riduzione dei costi di produzione grazie al prezzo più conveniente del petrolio e del deprezzamento dell’euro rispetto al dollaro, ma anche delle prospettive per l’economia che migliorano di trimestre in trimestre. Anche altri settori beneficiano di questi cambiamenti senza però essere riclassificati. Il settore del trasporto marittimo assiste alla riduzione dei suoi costi grazie al calo dei prezzi dell’oro nero, ma il rallentamento economico in Cina influisce sulla domanda. Infine, continua la ripresa del settore automobilistico in Europa occidentale, grazie all’aumento costante delle immatricolazioni dal marzo 2014 nella zona euro (+4,2% in febbraio 2015 in un anno), nonostante ciò non sia sufficiente a giustificare una riclassificazione.

 

THUMB

SOMMARIO:

  • Barometro settoriale
  • Valutazione Coface del rischio settoriale
  • Agroalimentare
  • Chimica
  • Costruzioni
  • Energia
  • Metalli
  • Trasporti 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : Panorama rischio settoriale nel mondo (1,10 MB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian