News & Pubblicazioni
27/12/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama Turchia: fine dell’era del tulipano?

Panorama Turchia: fine dell’era del tulipano?

L’economia turca ha assistito a numerosi shock durante il 2015 e il 2016. Le incertezze politiche in aumento, le tensioni regionali e l’incremento del tasso di cambio statunitense hanno portato alla riduzione delle entrate da turismo, al rallentamento della domanda dei consumatori e un minor interesse da parte degli investitori esteri e non, oltre all’indebolimento della valuta locale. Questi fattori hanno contribuito al rallentamento dei flussi di capitale verso la Turchia – flussi da cui il paese è fortemente dipendente in termini di attività economica. L’avversione al rischio globale e il pagamento dei debiti in dollari da parte delle imprese locali, ha aggravato il contesto, causando un forte deprezzamento della lira. Questa situazione sta minando il comportamento di pagamento delle imprese, oltre lo stimolo agli investimenti e le prospettive di crescita. Coface prevede che la crescita turca aumenterà del 2,5% nel 2016 e del 2,7% nel 2017.

Tuttavia, malgrado gli shock esterni e interni degli ultimi due anni, l’economia turca è rimasta resiliente. La produzione manifatturiera continua a registrare un leggero aumento su base annuale, alle spalle della ripresa economica in Europa, principale partner commerciale del paese. Le misure introdotte per spingere la domanda domestica avranno effetti sui consumi nel breve futuro. Grazie al miglioramento delle relazioni con i paese circostanti, le entrate da turismo dovrebbero ricominciare a crescere nella seconda metà del 2017. Le esportazioni verso la Zona euro sono in crescita, compensando almeno in parte il crollo dei profitti degli esportatori. La spesa pubblica più elevata sosterrà l’attività economica, in particolare con i recenti stimoli che mirano a incoraggiare gli investimenti. Ma soprattutto, implementare le riforme strutturali significa un passo avanti verso una crescita sostenibile a medio termine promettente per l’economia, ancora di più perché il paese beneficia di una popolazione giovane e di un ampio mercato domestico. Sebbene la crescita economica abbia subito un rallentamento, l’economia ha continuato a migliorare negli ultimi 27 trimestri.

Dopo una complessa analisi nella prima parte, il Panorama si focalizza sul settore distributivo, un buon indicatore della domanda interna e dell’impatto del rischio di cambio per le imprese. In seguito lo studio analizza il settore auto, dove le vendite domestiche sono in calo ma le esportazioni rimangono abbastanza forti, grazie alla ripresa europea.

  • Mini-Panorama-150x215px (10)
    Performance di crescita in calo secondo le previsioni
  • Rischio settoriale
Scarica questa pubblicazione : Panorama Turchia: fine dell’era del tulipano? (1,46 MB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian