News & Pubblicazioni
02/10/2015
Pubblicazioni economiche

Barometro del Rischio Paese – 3° Trimestre 2015

Barometro del Rischio Paese – 3° Trimestre 2015

Per il quarto anno consecutivo, la crescita globale non supererà il 3%. A inizio anno, le prospettive sembravano migliori: politiche monetarie altamente espansive, il calo dei prezzi del petrolio o ancora politiche di bilancio meno restrittive avrebbero dovuto infatti consentire l’accelerazione della crescita. Ma non è stato così. Di chi è la colpa? Principalmente degli emergenti.

La Russia e il Brasile sono in profonda recessione, mentre in Cina l’attività rallenta più fortemente del previsto e non decolla né in Sudafrica né in Turchia. Molti paesi esportatori di materie prime sono in difficoltà. In tale contesto, le valute emergenti si deprezzano molto rispetto al dollaro. Magra consolazione: l’India, l’unico grande emergente a non deludere, con una crescita superiore al 7% quest’anno e l’anno prossimo. Di conseguenza, Coface rivede al ribasso numerose valutazioni paese nel mondo emergente e soprattutto in America latina, che quest’anno sarà in recessione: Brasile, Ecuador, Cile e Trinidad e Tobago. Il livello di rischio è aumentato anche in Malesia, Tunisia e Armenia. Al contrario, l’Ungheria è stata riclassificata positivamente, simbolo di un’Europa centrale che beneficia della timida ripresa della zona euro.

pano-baro

SOMMARIO:

  • La crescita mondiale non decolla ancora
  • Barometro: revisione delle valutazioni rischio paese di Coface
  • Schede paese: bilancio economico di 10 paesi

 

 

 

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : Barometro del Rischio Paese – 3° Trimestre 2015 (1,09 MB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian