News & Pubblicazioni
08/08/2017
Pubblicazioni economiche

America Latina: gli aspetti vincenti e perdenti della “Trumponomics”

America Latina: gli aspetti vincenti e perdenti della “Trumponomics”

I cambiamenti politici negli Stati Uniti hanno generato incertezza sulle politiche commerciali che potrebbero essere attuate e sulla vulnerabilità della regione a condizioni finanziarie più restrittive. Dalla vittoria di Donald Trump, le valute di numerosi paesi emergenti hanno subito un crollo rispetto al dollaro. La valuta messicana è risultata la più colpita a livello globale, con il 19% di deprezzamento rispetto al dollaro nel 2016; il deprezzamento più forte a cui il paese ha assistito dall’effetto Tequila nel 1994. Al contrario, la borsa statunitense ha reagito in maniera positiva in seguito all’annuncio della vittoria di Trump. 

Sul piano commerciale, la possibile applicazione di tariffe all’importazione potrebbe, potenzialmente, influire sui prodotti manifatturieri. La posizione dei paesi dell’America Centrale (Honduras, El Salvador e Costa Rica), così come il Messico, è particolarmente delicata (data l’esposizione commerciale verso gli Stati Uniti, focalizzata principalmente su beni manifatturieri). Oltre ad avere un’ampia esposizione verso gli Stati Uniti, il PIL di questi è più dipendente dalle esportazioni rispetto a quanto lo siano altri paesi nella regione.

Nell’ipotesi che l’amministrazione Trump si focalizzerà inizialmente sui paesi con cui gli Stati Uniti hanno un forte deficit, la posizione del Messico sembra essere la più vulnerabile nella regione. Se Trump attuasse una politica fiscale espansiva, la Federal Reserve continuerebbe con il suo ciclo monetario restrittivo, portando a un ulteriore apprezzamento del dollaro. Tra Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Perù e Messico solo quest’ultimo ha aumentato i tassi di interesse in risposta ai movimenti degli interessi. Tuttavia il rischio legato al mercato creditizio locale è indebolito dalla bassa incidenza del credito messicano. Il rafforzamento del dollaro potrebbe anche influire sulle economie con un elevato indebitamento in valuta estera. Finora queste economie hanno mostrato una volatilità moderata rispetto al dollaro statunitense; lo stesso vale per la percezione del rischio legato a queste economie.

thumbnail

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica questa pubblicazione : America Latina: gli aspetti vincenti e perdenti della “Trumponomics... (686,02 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian