News & Pubblicazioni
22/09/2016
Pubblicazioni economiche

Agroalimentare in nord Africa: un settore strategico alla mercé della natura

Agroalimentare in nord Africa: un settore strategico alla mercé della natura

L’agroalimentare è uno dei settori più importanti per le economie nordafricane. Sebbene il suo contributo varia nella regione, nel 2014 contava per il 9,5% del valore aggiunto lordo totale in Tunisia, per il 12,7% in Algeria, per il 13% in Egitto e per il 15,6% in Marocco. Nel 2015 il settore forniva impiego al 21,7% della forza lavoro totale in Egitto, al 15% in Tunisia e al 40% circa in Marocco.
In generale, la popolazione in aumento, la crescita della domanda di alimenti trasformati, il reddito pro capite più alto e il miglioramento delle capacità produttive sono alcuni elementi favorevoli che trainano il settore.
Tuttavia, la situazione locale e le strategie del governo influenzano considerevolmente le sfide che ciascuno di questi paesi deve affrontare. In Marocco, dal 2008 il governo reso lo sviluppo del settore agricolo una priorità per il paese, assicurando livelli continui di investimenti. Di recente, in Algeria, il governo ha cominciato a promuovere l’importanza dell’autosufficienza alimentare. In Egitto, l’aumento del reddito disponibile e il cambiamento delle abitudini dei consumatori hanno sostenuto i consumi domestici per il settore alimentare.
In generale, le strategie del governo a supporto dell’agricoltura e del settore agroalimentare si occupano principalmente di assicurare che le forniture alimentari soddisfino la domanda: una sfida difficile, aggravata dal rapido aumento della popolazione nella regione e dal reddito pro capite.
Mentre sono già stati fatti alcuni progressi, altre sfide permangono. La difficoltà principale è la mancanza di infrastrutture, che provoca l’aumento dei prezzi dei trasporti e di conseguenza la restrizione dei margini di profitto. In alcune aree, la topografia complessa e le condizioni climatiche difficili rendono quasi impossibile la coltivazione di alcune tipologie di prodotti agricoli. Inoltre, anche il crollo dei prezzi dei prodotti alimentari nella regione potrebbe dissuadere nuovi investimenti nel settore.
Nel caso dell’Algeria, i prezzi costantemente bassi del petrolio rappresentano un altro fattore che contribuisce all’aumento dei rischi, essendo il paese altamente dipendente dai redditi da idrocarburi per la fornitura di sussidi e incentivi alle industrie agroalimentari. Tutto ciò influenza negativamente la capacità del settore di attrarre gli investimenti necessari allo sviluppo.

  • Panorama
    Agroalimentare: un settore strategico per il Nord Africa
  • Scheda: trend della produzione in Nord Africa, alla luce dei prezzi bassi delle materie prime
  • Intervista: Jean-Christophe Battle, Mediterranean & Africa Region, African Countries Manager, Coface

 

 

Scarica questa pubblicazione : Agroalimentare in nord Africa: un settore strategico alla mercé della... (182,98 kB)

Contatti


Antonella VONA

Direttore Marketing & Comunicazione
TeL. : +39 (02) 48 33 56 40 
Email: antonella.vona@coface.com 

Top
  • Italian