News & Pubblicazioni

In primo piano

20/03/2017
Pubblicazioni economiche

Tutte le pubblicazioni Coface

17/03/2017
Pubblicazioni economiche

Insolvenze d’impresa in Francia: l’anno inizia com’è terminato quello passato

In Francia il calo delle insolvenze continua da maggio 2014. Il numero di fallimenti ha raggiunto il livello più basso da settembre 2012, 58.031 imprese (-2,8% rispetto al medesimo periodo nel 2016).

Leggi tutto
27/02/2017
Pubblicazioni economiche

Panorama: ripresa economica malgrado le incertezze

Crollo del prezzo del barile e dei mercati finanziari in inverno, referendum sulla Brexit in estate, vittoria di Donald Trump in autunno…un 2016 scandito da numerose agitazioni. Si può sperare in una tregua, con una ripresa per il 2017?

Leggi tutto
14/02/2017
Pubblicazioni economiche

Panorama Coface: studio sul comportamento di pagamento delle imprese in Brasile

Coface conduce studi sul comportamento di pagamento in diverse economie tra cui Cina, Marocco e Germania. Questo studio è il primo sul Brasile, e ha l’obiettivo di conoscere meglio il comportamento di pagamento delle imprese e la salute dell’economia.

Leggi tutto
24/01/2017
Pubblicazioni economiche

Panorama: ripresa economica malgrado le incertezze

Crollo del prezzo del barile e dei mercati finanziari in inverno, referendum sulla Brexit in estate, vittoria di Donald Trump in autunno…un 2016 scandito da numerose agitazioni. Si può sperare in una tregua, con una ripresa per il 2017?

Leggi tutto
20/01/2017
Pubblicazioni istituzionali

Germania: 2017 solido ma riflettori puntati sulle elezioni federali

La frenata del commercio mondiale non impensierisce la Germania, che quest’anno secondo le previsioni Coface assisterà a un aumento del PIL dell’1,8%: il calo del commercio estero sarà compensato da una crescita dei consumi interni, a loro volta alimentati dagli alti livelli di occupazione.

Leggi tutto
18/01/2017
Pubblicazioni economiche

Panorama Polonia studio sui pagamenti – aumentano i ritardi di pagamento delle imprese polacche

Il primo studio Coface sull’esperienza di pagamento in Polonia è stato condotto durante un periodo temporaneo di rallentamento economico, risultato del cambiamento del nuovo bilancio dell’Unione Europea e della riluttanza delle imprese a investire in capitale fisso durante il 2016. Rispetto al 2015, Coface stima che nel 2016 la crescita del PIL era inferiore di 1,2 punti percentuale, pari al 2,7% circa. Lo studio sui pagamenti analizza il comportamento di pagamento delle imprese, che rispecchia sia la situazione economica che il contesto imprenditoriale.

Leggi tutto
31/12/2016
Pubblicazioni economiche

Barometro Rischio Paese 3° Trimestre 2016

L’inizio dell’estate ha lasciato un segno, tanto quanto l’idea dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea sembrava improbabile. Lo shock della Brexit il 23 giugno scorso ha fatto tremare i mercati finanziari mondiali.

Leggi tutto
27/12/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama Turchia: fine dell’era del tulipano?

L’economia turca ha assistito a numerosi shock durante il 2015 e il 2016. Le incertezze politiche in aumento, le tensioni regionali e l’incremento del tasso di cambio statunitense hanno portato alla riduzione delle entrate da turismo, al rallentamento della domanda dei consumatori e un minor interesse da parte degli investitori esteri e non, oltre all’indebolimento della valuta locale.

Leggi tutto
22/12/2016
Pubblicazioni economiche

Tempi ancora duri per il Sudafrica?

La performance di crescita del Sudafrica è in declino dall’inizio della crisi finanziaria globale. Dal picco del 2011, il tasso di crescita (colpito dai prezzi bassi delle materie prime e dai problemi dovuti alla fornitura di elettricità) ha continuato a diminuire. Nonostante nel 2015 la forte siccità abbia influito negativamente sull’agricoltura, le attività di servizi (come il settore finanziario e la distribuzione) sono risultate dinamiche.

Leggi tutto
16/12/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama – insolvenze d’impresa in Francia: ulteriore diminuzione nel 2017

Il numero di insolvenze registrato a fine ottobre 2016 in Francia continua a diminuire: 1,0% in un anno. La buona notizia dovrebbe essere confermata per tutto l’anno: Coface prevede un calo del 3,8% nel 2016; dati positivi grazie alla capacità delle imprese di resistere alla crescita debole. Grazie alla ristabilizzazione dei margini (32% del valore aggiunto delle società non finanziarie previste nel 2016), hanno saputo far fronte al rallentamento dell’attività, come quello osservato dal secondo trimestre. Come nel 2016, anche nel 2017 gli investimenti delle imprese dovrebbero diminuire di poco, in parte a causa delle incertezze legate ai risultati delle elezioni presidenziali.

Leggi tutto
16/12/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama – uberizzazione dell’economia in Francia: una nuova arma di distruzione di massa?

Perché l’economia collaborativa ha riscosso così tanto successo in Francia? Per la crescita a due cifre e perché è sinonimo di giovinezza e innovazione. La Francia è uno leader europei in questo mercato soprattutto grazie a un contesto normativo favorevole (come lo status speciale di lavoratore autonomo unico in Europa). Le transazioni realizzate nel settore dovrebbero crescere di venti volte entro il 2025, e proseguire la loro tendenza attuale: tra il 2012 e il 2014, il numero di annunci Airbnb a Parigi è aumentato di ben otto volte. Inoltre, in Francia dal 2010, sono state create 14.000 società di noleggio auto con conducente (NCC), aumento dovuto sia a ragioni economiche da parte dei fruitori e imprenditori sia per mancanza di un’offerta strutturale.

Leggi tutto
06/12/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama – economia tedesca nel 2017: stabile ma non sostenuta

Le previsioni di Coface di una crescita solida giungono quasi a sorpresa. Quest’anno si prevede una crescita del PIL pari all’1,8% (aggiustato e corretto per i giorni lavorativi a seconda del periodo dell’anno). Per il 2017 si prevede una crescita di poco inferiore pari all’1,5%. Dal 2015, l’economa tedesca è cresciuta più velocemente rispetto al potenziale da 1 a 1,5% previsto dalla Bundesbank e da numerosi istituti di ricerca.

Leggi tutto
30/11/2016
Pubblicazioni economiche

Barometro del rischio settoriale nel mondo – 4° Trimestre 2016

Come ogni trimestre, Coface conduce un’analisi sui rischi di 12 settori in 6 regioni del mondo in cui vengono valutati 17 paesi. La bilancia risulta ancora una volta negativa con otto settori declassati e solo uno promosso. Tali cambiamenti riguardano il Nord America (aumento dei rischi nei settori della distribuzione, del tessile-abbigliamento, della carta-legno e dei trasporti), l’Europa occidentale (declassamento dell’agroalimentare), l’Europa centrale (declassamento delle costruzioni e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ma riclassificazione dei trasporti) e il Medio Oriente (declassamento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione).

Leggi tutto
15/11/2016
Pubblicazioni economiche

Economia messicana: maggiori difficoltà all’orizzonte

Dal 2012, l’economia messicana ha registrato un miglioramento al di sopra della media dell’America Latina. La Regione ha subito una contrazione dello 0,5% nel 2015, il Messico, la seconda economia per grandezza, è cresciuta del 2,5%. Le previsioni a breve termine non sono così rosee Coface prevede che il PIL del paese crescerà dell’1,6% nel 2016 e dell’1,5% nel 2017.

Leggi tutto
14/11/2016
Pubblicazioni economiche

Abenomics: la strategia definita prima freccia non ha avuto l’impatto sperato sulle esportazioni giapponesi e sullo yen

Dal lancio dell’Abenomics a inizio 2013, il Paese si è ampiamente focalizzato nella strategia descritta come prima freccia, una spinta verso una politica monetaria aggressiva che la Banca del Giappone (BoJ) ha avviato ad aprile 2013. I mercati hanno sempre richiesto (e in generale accolto) una politica monetaria più espansiva, ma si evidenziato numerose dubbi circa l’impatto della prima freccia. Questo Panorama fornisce due punti di vista per le seguenti questioni chiave.

Leggi tutto
21/10/2016
Pubblicazioni economiche

Economie europee: il rischio politico rovinerà la festa nel 2017?

Referendum britannico di giugno, elezioni legislative in Spagna a dicembre 2015 e giugno 2016… in questi ultimi dodici mesi, le scadenze politiche dagli esiti imprevisti e dalle conseguenze incerte si sono moltiplicate in Europa.

Leggi tutto
20/10/2016
Pubblicazioni economiche

Il prezzo del petrolio e il termometro degli emergenti, nuovamente al centro delle tensioni

L’inizio dell’estate ha lasciato un segno, tanto quanto l’idea dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea sembrava improbabile. Lo shock della Brexit il 23 giugno scorso ha fatto tremare i mercati finanziari mondiali. L’attenzione è stata quindi interamente rivolta al Regno Unito, ma Theresa May, Primo Ministro britannico, ha appena dichiarato di voler mettere in pratica l’articolo 50 prima della fine di marzo 2017.

Leggi tutto
07/10/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama America Latina: perché le esportazioni di prodotti manifatturieri sono ancora deboli?

Fino al 2014, le esportazioni dell’America Latina sono state spinte dalla grande domanda cinese di materie prime e dall’aumento del loro prezzo a livello internazionale. Le abbondanti risorse naturali del paese hanno trainato i risultati economici durante il periodo favorevole per le materie prime, facendo della regione il principale fornitore di prodotti di base, in particolare per la Cina.

Leggi tutto
30/09/2016
Pubblicazioni economiche

Panorama Francia - Settembre 2016

L’economia francese beneficia ancora di una tendenza positiva, malgrado il secondo trimestre abbia risentito di shock esterni.

Leggi tutto
30/09/2016
Pubblicazioni istituzionali

Rischio paese: Usa e Cina giganti fragili

L’economia mondiale rallenta, ma l’Italia migliore. Per il sesto anno consecutivo, la crescita mondiale si assesta a un 3%, confermando un’economia “atona”, nonostante politiche espansive. In questo difficile contesto, le aziende italiane danno prova di abilità e coraggio.

Leggi tutto
Top
  • Italian